Accedi al sito
Serve aiuto?
italiano
french
german
  • Tel: +41 78 975 55 70
  • wellnesspoint@vtx.ch

Il Network Marketing -3

COME COMPORTARSI QUANDO TUTTO VA DI MERDA

 
Come comportarsi quando tutto va di me*da

A volte la vita è difficile, davvero molto difficile. A volte ci sfida con dei problemi che crediamo non poter risolvere. A volte ci sentiamo come se stessimo perdendo il controllo. A volte ci sentiamo persi, desiderando più di ogni altra cosa superare quel momento della nostra vita.

Può trattarsi di problemi economici, familiari o di salute. Di solito quando c’è un problema, questo tende a propagarsi anche nella altre aree della nostra vita. Ho spiegato meglio il concetto in questo articolo.

Il fatto è che noi siamo dei leader e dobbiamo essere forti. Chi ci segue, ci segue appunto perché vede in noi qualcuno che è forte o che è più forte di loro. Inoltre affinché i potenziali partner abbiano voglia di collaborare con noi, devono sentirci positivi e pieni di energia. Per questa ragione non possiamo compromettere la nostra posizione, lasciandoci controllare dalle nostre emozioni. Dobbiamo rimanere oggettivi.

Una delle più importanti caratteristiche di un leader è la stabilità emotiva. Non possiamo aiutare e guidare gli altri se non riusciamo ad aiutare e a guidare noi stessi. Se loro non sentono che noi siamo forti, concentrati su ciò che dobbiamo fare e oggettivi, non ci seguiranno più. Inoltre, neanche i nostri potenziali partner inizieranno a collaborare con noi.
 

MA COSA FACCIOAMO SE ABBIAMO PROBLEMI ?

comportarsi davanti ai problemi

Per quanto forti possiamo essere, i problemi possono arrivare. La vita è un continuo susseguirsi di sfide, più o meno grandi. Quando una problema si presenta, la cosa migliore che tu possa fare è di tenerlo per te e cercare di risolverlo, senza passarlo tuo team. Il team deve rimanere concentrato sui propri obiettivi e tu devi aiutarli a farlo. Quindi cerca di lasciare a casa i problemi e mostrarti forte.

Un po’ di vulnerabilità può starci per creare un po’ di connessione con il team, ma non devi assolutamente mostrarti spaventato dai problemi. Nessuno segue una persona spaventata e in crisi. Quindi cerca di controllare le tue emozioni e non lasciare che siano loro a controllare te. Tu sei un leader e troverai sempre una soluzione. E’ questo ciò che si deve trasmettere.

Molte volte questi problemi possono generare anche insicurezza. Nei momenti difficili ci paragoniamo ai nostri concorrenti o ad altre persone senza pensare che anche loro possono avere dei problemi. Paragoniamo “noi deboli dietro le quinte” con “loro forti e sorridenti”, avendo paura di non essere abbastanza forti anche noi. Non dobbiamo mai paragonarci a nessuno, soprattutto durante i momenti difficili.


COME DEVI COMPORTARTI ?

 

come comportarsi con il team

Prima di tutto non avere paura di chiedere aiuto. Se puoi, mantieni sempre un confine tra te e gli altri quando si tratta dei tuoi problemi personali, ma non avere paura di chiedere aiuto. Se il tuo sponsor può aiutarti in qualche modo, perché magari non puoi seguire le persone, non esitare a farlo. Puoi persino chiedere aiuto ai leader sotto di te. Tu li hai aiutati a crescere, quindi anche loro ti aiuteranno. Evita però di parlare a tutti dei tuoi problemi. Meno persone lo sanno, meglio è.

A volte lavorare di più può aiutarti a dimenticare i problemi. Concentrarsi di più sul lavoro, lavorando più intensamente e più velocemente può davvero far passare il tempo più in fretta e darti qualcosa a cui pensare per superare un momento difficile. Inoltre, lavorando di più è possibile ottenere più risultati positivi, quindi una maggiore produttività che porterà dell’energia positiva nella tua vita. Può anche darsi però che sia meglio staccare del tutto. Dipende da te.

Il miglior consiglio che ti posso dare è quello di rimanere positivo. La positività è la chiave principale per superare qualunque problema e non rimanere intrappolato nelle sue conseguenze. Pensare che tutto succede per una ragione potrebbe essere molto utile. Facendo così puoi accettare più facilmente le cose negative perché riesci a vederle come una porta per arrivare a qualcosa di più bello e più gratificante. Devi sempre guardare il problema come una sfida che ti serve per diventare più forte, come una lezione che devi imparare per avere una vita più bella.


E SE SONO I TUOI COLLABORATORI AD AVERE PROBLEMI ?

 

aiutare le persone

Può darsi che non sia tu a trovarti in una situazione difficile, ma qualcun altro del tuo team. Cosa devi fare in questo caso? Come ti devi comportare con questa persona? Il tuo primo obiettivo è quello di assicurarti che la sua “negatività” non va a danneggiare l’entusiasmo e il focus del team. Il tuo compito è aiutare il team a rimanere concentrato sull’obiettivo e a realizzarlo.

Quindi se c’è una persona che ha dei problemi personali e che inizia a condividerli nel team, cerca di parlare con lui privatamente e se puoi aiutarlo, aiutalo. Se non puoi aiutarlo e se non sei in grado di farlo, non dargli consigli che potrebbero essere sbagliati. Sii professionale e non dimenticarti la tua professione. Tu sei un leader/coach, non uno psicologo. Non dimenticare qual è il tuo ruolo.

Questo però non significa non ascoltare gli altri e comportarci come delle persone che non hanno cuore. Noi lavoriamo con il cuore e dobbiamo dare il massimo per aiutare gli altri. Come abbiamo visto Come diventare dei leader carismatici, dobbiamo imparare ad ascoltare le persone, ma in nessun caso, il nostro compito non deve essere solo quello.


QUINDI COSA DOVRESTI FARE ?

QUINDI COSA DOVRESTI
Dopo aver ascoltato il tuo collaboratore e dopo che hai fatto tutto il possibile per aiutarlo, cerca in un modo gentile di condividere con lui ciò che io ho condiviso con te sopra e cioè quello che anche lui potrebbe fare:

  • Mostrare stabilità emotiva ai propri partner e potenziali partner per non perdere la leadership
  • Condividere i propri problemi con il minor numero di persone possibili
  • Cercare di controllare le proprie emozioni e non lasciare che le emozioni controllino lui
  • Non paragonarsi a nessuno per non diventare più insicuro
  • Non avere paura di chiedere aiuto
  • Cercare di lavorare di più per dimenticare o di staccare completamente secondo la necessità
  • Rimanere positivo scegliendo di credere che tutto succede per una ragione

Hai perso la tua energia? Hai perso la motivazione per lavorare e per inseguire i tuoi sogni? A volte un solo pensiero potrebbe cambiare tutto: Cosa faresti se oggi fosse l’ultimo giorno della tua vita?

Cambia le tue parole, 
cambia la tua vita

Schermata 2014-11-27 alle 18.19.21
Se vi dicessi il segreto per ottenere qualunque cosa e se quel segreto fosse incredibilmente facile da applicare, lo applichereste? Io quel segreto l’ho conosciuto qualche anno fa. Credo di averlo applicato solo due settimane, dopodiché mi sono messo alla ricerca di un altro segreto “più grande” quando in realtà non ne avevo bisogno. Dopo anni di ricerca e prove di qualunque tecnica di automiglioramento possibile, sono ritornato alla fonte, a ciò che ho sempre saputo e che non ho voluto credere che funzionasse. 

Molto probabilmente il segreto per più soldi, per più felicità, per più gioia lo conoscete. La maggior parte delle persone che iniziano a fare la nostra attività, grazie ai meeting, ai training e alle riunioni aziendali che spesso si fanno, vengono a contatto con delle informazioni di vitale importanza. Si tratta di alcune informazioni così importanti che potrebbero farci realizzare qualunque cosa, ma nonostante quello, spesso non siamo pronti per ricevere quelle informazioni. E’ successo a me, come succede a molte persone con le quali condivido queste informazioni e che mi rispondono “Ma io queste cose le sapevo già…”. 

Il punto è che non stanno ancora vivendo la vita dei loro sogni, né hanno ottenuto chissà che miglioramenti. E’ successo un po’ a tutti, e anche se so che questo articolo verrà letto da migliaia di persone, so anche che pochissime applicheranno quello che leggeranno qui. Io spero che quella persona sia TU!  

 

Da che cosa dipende il nostro successo/fallimento in qualunque ambiente della nostra vita?

Ovviamente dipende dall’AZIONE. Se non fai niente, non puoi avere nessun risultato. E’ ovvio. Ma l’azione dipende da qualcosa che si chiama EMOZIONE. Se non c’è un emozione (positiva/negativa) che ti spinga ad agire, come la voglia di cambiare vita o la paura di non riuscire a pagare il mutuo, l’azione non viene compiuta. Anche le emozioni però dipendono da qualcosa e quel qualcosa sono i nostri PENSIERI. Se mi sveglio al mattino e penso “Non ho voglia di alzarmi” invece che “Sono così fortunato a essere vivo e così fortunato a poter iniziare a godermi la giornata subito” qualcosa cambia. 

Quindi un po’ tutto quanto dipende dai nostri pensieri e dalle nostre attitudini che rappresentano i filtri con i quali guardiamo il mondo. Quei filtri non li abbiamo dalla nascita, ma li abbiamo acquisiti e l’insieme di quei filtri si chiama PROGRAMMAZIONE. Da quando siamo nati abbiamo ricevuto informazioni di continuo dal mondo esterno e abbiamo scritto nella nostra mente cose, accettandole per vere, anche se alcune non lo erano. A 3 anni, se tua mamma ti diceva qualcosa, ovviamente tu non potevi sapere se quella cosa era buona o meno, positiva o negativa, utile o controproducente. Accettavi quelle informazioni e l’insieme di quelle informazioni oggi ti guidano nella vita. 

Quando un bambino nasce è un potenziale puro. Il suo futuro dipenderà dalle informazioni che acquisirà e questo ovviamente dipenderà dai genitori, dagli amici d’infanzia e un po’ da tutto l’ambiente che lo circonderà. Due bambini che crescono in ambienti totalmente opposti, spesso realizzano cose molto diverse nella vita. Ci sono ovviamente anche pochissime eccezioni. Tu oggi non sei altro che l’insieme delle cose che ti hanno detto che sei, che hai accettato come vere e che hai rinforzato tu stesso continuandole a pensare e ripetere

Quella è la tua programmazione e ogni decisione che prenderai, ogni pensiero (conscio o inconscio) che avrai, sarà tutto generato da quella programmazione. Praticamente sei già predestinato ad avere successo, a vivere nella media o ad essere un fallito. La domanda è:

“Se fosse possibile cambiare quella traiettoria nella quale sei messo, faresti qualcosa a questo proposito o no?” 

Rispondi sinceramente!!!  

 

Il cambiamento

Se la risposta è sì, ti posso dire che non sei predestinato alla mediocrità o al fallimento. Puoi cambiare traiettoria con una scelta, però dovrai rispettarla per un po’ di tempo. La tua programmazione ha necessitato di anni e anni per essere creata, e cambiarla è facile, però richiede tempo. Richiede più tempo e consapevolezza che sforzo. 

Come hai rinforzato la tua programmazione finora visto che è così radicata nel tuo essere? L’hai rinforzando semplicemente ripetendo a te stesso (consciamente o inconsciamente) e ripetendo ad altri il modo in cui vedi te stesso “Io sono così…”, “Io non ho queste capacità…”ecc. 75% della comunicazione è con noi stessi. Il cervello pensa anche quando cammini per strada da solo. In quel momento fai dei discorsi a te stesso ed è stato dimostrato che nella maggior parte dei casi (75%) dici a te stesso solo cose negative e controproducenti, rinforzando quella programmazione ogni giorno centinaia e migliaia di volte. 

Se invece di dire a te stesso quelle cose negative, diresti delle cose positive, la tua vita cambierà in ogni area, quindi semplicemente continuando a fare la stessa identica cosa, nel modo in cui sei abituato a farla, ma cambiando soltanto le parole. E’ proprio così semplice e forse la tua programmazione in questo momento ti sta dicendo che questa informazione è una “cavolata”, che è “difficile”, che “con te non funziona” e altre cose di questo genere. Se hai sentito una vocina nella tua testa che combatteva con questa informazione, quella è la tua programmazione.

Se non cambierai la tua programmazione, rimarrai sulla traiettoria sulla quale sei stato proiettato dal tuo passato. A meno che qualcosa di forte non succederà nella tua vita, affinché tu decida di cambiare, poco cambierà grazie all’attesa o alla speranza.  

 

Come cambiare?

E’ talmente semplice che sembra impossibile, però proprio per questo funziona. Se hai letto libri di crescita personale, se hai imparato metodi di lavoro per essere più efficace e tante altre tecniche di automiglioramento ma fino a questo punto questo automiglioramento non è stato troppo grande, è proprio perché la programmazione ti impedisce di cambiare. 

Se vai ad un corso ed esci carico di motivazione, volendo cambiare il mondo, ma non lavori sulla tua programmazione, quella programmazione ti farà tornare alle tue vecchie abitudini, ai tuoi stati d’animo con i quali ti sei abituato. La motivazione esterna è temporanea. Solo quella generata da una nuova riprogrammazione è duratura. 

Tante persone cercano sempre il come migliorare la propria vita, il come invitare persone agli eventi, il come sponsorizzare gente e come avere successo nel Network Marketing. Ne ho scritti diversi ebook, che centinaia di persone li hanno trovato utilissimi, ma anche se hanno il come, la loro programmazione non li lascia applicarlo. Non li lascia pensare abbastanza in grande da sfruttare la potenzialità del Network Marketing. Non li lascia lavorare con determinazione e perseveranza. Forse anche tu sai come devi invitare una persona alla presentazione del tuo business, ma lo fai tutti i giorni con costanza?

 

Riprogrammare il cervello

Riprogrammare significa cancellare ciò che non funziona o è controproducente e sostituirlo con qualcosa di utile che può portarti dove vuoi. Il tuo cervello non fa altro che quello che tu gli dici di fare. Se tu gli dici tutto il giorno “Non sono bravo a ricordare nomi”, come potrebbe ricordarli? Se tu gli dici “Sono la persona più simpatica del mondo”, come fa a non darti le risorse per far ridere gli altri quando sei in compagnia? Come fa a non darti le risorse per capire ciò che funziona in una battuta e applicare la stessa regola in un'altra occasione? 

Quindi per prima cosa bisogna diventare coscienti delle cose che diciamo a noi stessi ogni giorno e di quello che diciamo agli altri, individuando le cose che non sono utili, e cambiarle con cose utili. In fondo sono tutte bugie. Che tu creda di essere bravo o non bravo a fare qualcosa, diventa vero solo perché tu ci credi e perché continui a rinforzare quel credo ogni giorno. Il problema è che scegli di credere alla bugia negativa e controproducente perché sei abituato a farlo invece che a quella positiva che potrebbe farti diventare ricco per esempio.

Regola base: NON DIRE MAI CIO' CHE NON VUOI CHE ACCADA.

Vuoi ricordarti i nomi? Non dire non ricordo i nomi. Vuoi che non sia una brutta giornata? Non dire "Che giornata di m***a". La tua bocca è la più grande forza creatrice del mondo proprio perché attraverso la tua bocca, scrivi la tua programmazione. Oggi lo hai fatto. Ieri lo hai fatto. Domani lo farai e lo farai ogni giorno della tua vita. Dirai cose positive o cose negative? Dirai cose utili o controproducenti? Dirai cose che ti aiuteranno o che ti rovineranno? La responsabilità è solo tua. 

Questo articolo lo voglio finire qui, senza darti ulteriori informazioni oggi. Domani scriverò un altro articolo che sarà la continuazione di questo e spiegherà le diverse categorie di credenze che formano la nostra programmazione per diventare coscienti degli sbagli che facciamo ogni giorno quando parliamo e soprattutto COME CAMBIARE LE NOSTRE PAROLE PER CAMBIARE LA NOSTRA VITA. Se non vuoi perderti l’articolo di domani, ti consiglio di iscriverti alla nostra newsletter gratuita, e nel caso in cui fossi già iscritto, di aspettarla, perché domani imparerai delle belle cose. Buon lavoro e ricordati di non dire mai ciò che non vuoi che accada!

LA MIGLIORE AZIENDA DI NETWORK MARKETING

Scritto da 
 in Leadership

Qual'è la miglior azienda di Network Marketing?
La mia ! La mia ! La mia ! La mia! La mia!

 
La miglior azienda di Network Marketing

Sono sicuro che questa sarebbe la vostra risposta se doveste rispondere VOI a questa domanda (ovviamente se siete già partner di un’azienda di Network Marketing)! Ed è giusto che sia così. Se avete fatto una scelta, dovete essere fieri di averla fatta. Dovreste camminare a testa alta, orgogliosi dell’azienda con la quale collaborate come se quell’azienda fosse vostra, come se voi foste il Presidente Fondatore, come se fosse la vostra creazione, come se fosse vostro figlio!

Solo se avrete questo atteggiamento potrete attrarre collaboratori perché si può andare fieri soltanto di un’azienda seria, di un’azienda stabile, di un’azienda che paga che ha un prodotto di qualità, altrimenti non si può andare fieri, ma ci si vergogna. Si è titubanti e si esita a promuoverla. Si esita a parlarne. Si esita e quando si esita si fallisce. Punto. Si ha successo solo quando si agisce, non quando si esita.

Tu sei fiero dell’azienda con la quale collabori? Spero per te che la risposta sia Sììììì, altrimenti ti assicuro che non avrai mai successo nel Network Marketing.


Perché ho intitolato questo articolo "La miglior azienda di Network Marketing" ?

 

Prima di tutto per attirare la tua attenzione e poi per farti capire se effettivamente vai fiero dell’azienda che hai scelto. Come posso saperlo io? Io non posso saperlo, ma tu sì. Cos’hai provato quando hai letto il titolo dell’articolo? Hai provato interesse per una potenziale azienda migliore della tua? Hai provato interesse a leggerlo per scoprire se la tua è la migliore quindi per confermare ancora una volta la tua scelta? O hai detto “Vediamo che stron**te mi racconta questo, perché una migliore della mia non può esistere!”. La risposta ce l’hai solo tu e ora hai fatto luce su cosa pensi riguardo alla tua azienda!

Lo scopo di questo articolo non è quello di promuovere un’azienda perché InfoNetworkMarketing.org non promuove e non promuoverà mai un’azienda, ma soltanto la professione del Network Marketing. Questo blog è neutrale e sarà sempre neutrale. Questo blog promuove le persone e chi crede in questo business, indipendentemente dalla scelta che ha fatto riguardo all’azienda.

Ma questo articolo non ha solo l’obiettivo di fare luce su quanto ami la tua azienda e basta, ma ha ancora un obiettivo molto importante e cioè quello di farti capire quanto questo amore deve essere trasmesso a qualcuno che fa già Network Marketing e che lo vorresti come collaboratore, in modo da non creare un blocco tra te e questa persona.

L’altro ieri ho scritto un articolo su come sponsorizzare persone che fanno già Network Marketinge non mi sono soffermato abbastanza su questo punto essenziale. Anche se consideriamo che la nostra azienda è la migliore, come noi anche questa persona può credere che la sua azienda è la migliore e come puoi capire queste due idee non vanno tanto d’accordo e invece di avvicinarle le persone, le allontana perché c’è contrasto.


La mia azienda è la migliore !

 

Secondo me questa frase può essere detta soltanto a qualcuno che non si occupa di Network Marketing o a qualcuno che, come ho detto ieri, non è contento dell’azienda con la quale collabora, ma assolutamente non si può dire a qualcuno che crede in un progetto che ha già iniziato perché sarebbe come dire: “Il tuo Dio non esiste. Il mio è l’unico Dio in cui credere!” Puoi capire qual è l’effetto che può avere sulle persone una frase simile!

Vengo contattato molto spesso da tantissime persone che mi propongono di lavorare con loro e mi dicono appunto questo “La mia è l’azienda migliore! Abbiamo il migliore prodotto! Il nostro prodotto si vende da solo!”. E se io credo la stessa cosa della mia azienda e del prodotto che promuovo io? Quante chance hai che io voglia almeno sentire di cosa si tratta? Te lo dico già: Non hai nessuna chance! Ti posso ascoltare per essere gentile, ma hai già creato un blocco tra me e te, hai già messo nei primi secondi della nostra chiacchierata un bel muro tra me e te!

Hai mai avuto questo approccio nei confronti di qualcuno che fa già Network Marketing? Anche se effettivamente la nostra azienda è la migliore e il nostro prodotto è proprio unico al mondo, il rischio di questo approccio è troppo alto. Prima bisogna ascoltare la persona che abbiamo davanti e scoprire cosa pensa della propria azienda e se possiamo scoprire cos’è che non gli piace della propria azienda! Solo allora la nostra “azienda migliore del mondo” può esserlo anche per lui!


Quindi... qual'è l'azienda migliore ?

 

Qual'è la miglior azienda mlm?

Secondo me l’azienda migliore è quella che costruisci tu, non l’azienda in sé. L’azienda in sé è soltanto una piattaforma che ti permette di avere la tua attività, dandoti gli strumenti di cui hai bisogno per essere un imprenditore, rendendoti le cose molto più semplici di quanto potrebbero essere se dovessi pensare tu alla creazione del prodotto, alle logistiche, alle spedizioni, ai compensi e così via.  Sarai tu a scegliere quella che ti piace in base al prodotto, al Piano Marketing, allo sponsor e a quello che vuoi, ma l’azienda migliore non esiste se non sei tu all’altezza dell’azienda.

Anche se ti presentassi la migliore opportunità del mondo, questa non sarebbe la migliore se tu non ne saresti all’altezza. SEI TU LA MIGLIOR AZIENDA DEL MONDO! E’ questo quello che devi metterti in testa! Se tu sei la migliore azienda del mondo, funzionerai praticamente in qualunque piattaforma. Sei tu con le tue qualità, tu con le tue abilità, tu con i tuoi valori e con il tuo impegno che rendono qualcosa grande! Nel Network Marketing la cosa più importante sono le persone, quindi la cosa più importante sei tu!

Se veramente vuoi fare strada, non cercare di vendere l’azienda e basta, ma vendi te stesso, spiega al tuo potenziale partner perché lavorare con TE è la miglior scelta che lui possa fare? Le persone seguono persone, non aziende. Le persone seguono leader, non marchi.

TU SEI LA MIGLIOR AZIENDA DEL MONDO!
Non dimenticarlo mai e comportati sempre come tale! Non cercare sempre un’azienda migliore.
MIGLIORA TE STESSO!


8 qualità indispensabili per fare TANTI soldi nel Network Marketing
 

Scritto da Alex L. Herciu in Coaching 

8 qualita’ indispensabili per TANTI fare soldi nel Network Marketing

Sai cosa serve per fare soldi veri nel Network Marketing? Ci sono delle qualità particolari che non tutti hanno, ma che differenziano chi fa soldi da chi non li fa. Molti non fanno altro che partecipare alla realizzazione dei sogni degli altri, anche se sembra stiano rispettando tutte le regole.

Purtroppo o per fortuna, anche nel Network Marketing, nonostante sia uno dei business più semplici del mondo, come in qualunque altro settore per avere successo, ci vogliono delle caratteristiche che hanno solo i campioni.  Non dico che non tutti possono fare soldi, perché infatti la porta è aperta a tutti. Dico solo che pochi hanno le caratteristiche necessarie per raggiungere le vette più alte del piano marketing. Per fortuna però queste qualità possono anche essere sviluppate e gli esempi di ogni azienda ce lo dimostrano.

Se accettiamo che il cambiamento è possibile e se siamo sinceri con noi stessi, guardando sia i nostri punti forti che i nostri punti deboli perché spesso non vediamo quanto siamo bravi o magari pensiamo di essere più bravi di quanto in realtà siamo, e se individuiamo anche quali sono le qualità che dobbiamo sviluppare per avere leadership e influenza sugli altri, allora possiamo inevitabilmente realizzare qualunque obiettivo nel Network Marketing.

Credi che il cambiamento sia possibile? Rispondi ora. Se la tua risposta è No e se non credi realmente che tu puoi diventare una persona di successo, non continuare più neanche a leggere questo articolo. Se invece credi che il cambiamento sia possibile, la prossima domanda è: Sai quali sono i tuoi punti forti e quali sono i tuoi punti deboli? Se hai bisogno di un parere sincero parla con un esperto (possibilmente un upline di successo) e chiedigli di indicarteli. Poi dedicati a sviluppare queste 7 abilità importanti per fare soldi nel Network Marketing. Quali sono?
 

1.  Ambizione

 

Questa è la qualità più importante in assoluto perché senza di essa niente è possibile.Guadagnare tanti soldi nel Network Marketing richiede tanti sforzi, tanto impegno e tanta perseveranza e se non c’è quella forza dentro di noi che ci spinga a fare quelli sforzi  e a pagare il prezzo, ovviamente non si può raggiungere il successo.

Questa è la più importante, ma anche la più rara in assoluto. La maggior parte delle persone non raggiunge i propri obiettivi non perché non è capace a fare il lavoro, ma perché non ha l’ambizione di non mollare e di continuare a spingere quando è difficile, quando si ricevono i No, quando le persone non si presentano al meeting ecc..

L’ambizione è una qualità molto più rara dell’intelligenza. Come vedremo l’intelligenza è una qualità importante, ma nel mio elenco ha l’importanza minore e infatti la tratterò per ultima. Perché? Semplicemente perché se sei intelligente ma non hai l’ambizione, puoi considerare di non esserlo, perché stai sprecando il tuo potenziale. E’ una cosa intelligente sprecare il proprio potenziale? No! Tu hai ambizione?


2.  Energia

 

Questa è una qualità a cui in passato ho dato poca importanza, perché ho ritenuto che saper fare le cose era più importante. Ho sempre cercato il “come”, ma alla fine ho capito che il come è solo il 5% della ricetta del successo. Molti fanno questo sbaglio e continuano a cercare metodi, quando in realtà dovrebbero trovare dentro di loro, l’energia che sposta le montagne.

Cos’è l’energia che sposta le montagne? E’ semplicemente la manifestazione più naturale della tua ambizione. E’ parlare con il cuore e urlare il sogno che hai dentro, senza pensare a cosa pensa la gente. E’ il continuo agire senza sosta perché ci credi e perché credi che raggiungere quel sogno è più importante di qualunque cosa. L’energia che sposta le montagne è contagiosa come la rabbia e la felicità. Questa energia ispira e le persone seguono chi ce l’ha energia, non chi sa come fare. La gente segue chi segue il proprio cuore, non il parere degli altri.

Chi ha ambizione, ha energia e non ascolta nessuno che gli dice che il suo sogno è impossibile. Se guardi i più grandi leader della tua azienda, vedrai quell’energia. Spesso non sembrano dei “geni”, ma vincono perché hanno energia. Tu hai la loro energia?

3.  Focus

Avere ambizione ed energia non basta. Bisogna concentrare queste due forze su poche cose per diventare sempre più bravo in quelle poche cose. Se siamo dispersivi, sprechiamo le due forze più importanti del mondo.

I raggi del sole possono essere considerati la forza più grande del mondo, ma se questi raggi vengono indirizzati tutti in uno stesso punto, con una lente di ingrandimento, che cosa succede all’oggetto di questa grande forza? Questo è il potere del focus. Questo è il potere del concentrare tutte le forze su poche cose invece che su tante.

Per questa ragione bisogna fare un solo Network. Non riesco a capire come facciano tanti a sperperare le loro forze “facendone” più di uno. Anche se si è nel peggiore dei network, con una grande ambizione energia e con un grande focus, si può guadagnare talmente tanto che non puoi immaginare.

Chi ha focus e lavora in un solo network sviluppa delle relazioni molto più forti con i membri del team. Senza focus, questo è impossibile, ma focus non significa solo fare un solo network. Significa concentrarsi all’interno di quel network sulle attività che generano più risultati, come per esempio invitare le persone a valutare la tua opportunità! Tu hai focus?


4.  Voglia di migliorare se stessi

Il focus ci permette di diventare sempre più bravi se abbiamo voglia di migliorare noi stessi, essendo riflessivi sul nostro lavoro e chiedendoci sempre “Che cosa ho imparato? Che cosa ho fatto bene? Che cosa ho fatto male? Che cosa posso migliorare?

Essere riflessivi sui propri comportamenti e i comportamenti degli altri può portarci al miglioramento molto più rapidamente. Una cosa molto importante è la lettura. Non potrò mai sottolineare abbastanza l’importanza della lettura in questo settore. Se leggessimo un libro alla settimana, questo potrebbe essere il catalizzatore più importante della nostra attività. Ovviamente deve andare di pari passo con il lavoro.

Molte volte le persone fanno lo sbaglio di concentrarsi di più sull’auto-miglioramento attraverso la lettura che sul lavoro vero e proprio. La sola lettura, senza azione è il più grande pericolo del Network perché può trasformarsi in una paralisi. Troppe informazioni di solito bloccano la gente. Il Network Marketing è un business molto semplice e deve rimanere semplice. Cerca di attuare il miglioramento attraverso l’osservazione e l’analisi di ciò che fai, non di ciò che potresti fare. Non so se mi spiego. Non diventare un pensatore. I pensatori non guadagnano un tubo.


5.  Coraggio di fart avanti e lottare per ciò in cui credi

Molte persone non hanno il coraggio di esprimere il proprio punto di vista quando si presenta l’occasione. Molte persone preferiscono rimanere nell’ombra. Molte persone spesso non combattono per le proprie idee. Ezra Pound lo diceva molto bene:

“Se un uomo non è disposto a lottare per le sue idee, o le sue idee non valgono nulla, o non vale nulla lui.”

La gente segue questo tipo di persone proprio perché la gente in generale non ha questa forza. Molti cercano di evitare il “conflitto”, “lo scontro” o anche un semplice “confronto”, perché potrebbero rappresentare delle situazioni difficili e “rischiose”. Preferiscono di più “pensarlo, senza dirlo”. Non hanno il potere di sopportare la pressione sociale rimanendo con la schiena dritta davanti a chi gli dice loro che quello che pensano sia sbagliato.

Spesso nelle interazioni sociali vincono, non le persone che la pensano nel modo giusto, ma le persone che hanno la forza di combattere per le proprie idee. Chi ha questa forza, di solito è seguito dagli altri proprio perché gli altri non ce l’hanno. Tu ce l’hai?

 

6.  Fiducia in se stessi

La gente segue chi crede in se stesso e crede di meritare tanto perché queste persone agiscono e si comportano in una maniera che ispira fiducia. Chi non crede di meritare tanto, chi non crede di valere tanto ha un atteggiamento debole e gli altri non si sentono al sicuro, non sentono di fare la scelta giusta a lasciarsi guidare da qualcuno che è più debole di loro.

Volevo mettere questa qualità come prima qualità necessaria per fare soldi, ma mi sono reso conto che l’ambizione, il focus, la voglia di migliorare se stessi ed il coraggio sono più importanti e possono aiutarci a creare anche fiducia in noi stessi.

La fiducia in se stessi, come anche l’intelligenza sono importanti, ma se non si ha ambizione, sono inutili perché non basta credere di potercela fare e avere veramente le capacità di potercela fare. Bisogna anche VOLERLO FARE. Tu vuoi farcela? Le tue azioni lo dimostrano? Oggi hai fatto qualcosa o hai solo pensato che puoi farcela?

 

7.  Empatia con gli altri

I più grandi politici, diplomatici, negoziatori, venditori, insegnanti di successo e terapisti hanno avuto questa grande capacità che è la capacità di capire gli altri, di capire le loro emozioni ed essere in grado di mettersi nei loro panni. Chi è bravo a leggere i pensieri e le emozioni degli altri ha un potere grandissimo.

Spesso è qui che sbaglia chi ha troppa ambizione o è troppo intelligente. Si focalizza troppo sull’obiettivo e non da tanto peso a ciò che pensano gli altri, dimenticando che da solo nel Network Marketing non puoi fare nulla e spesso capire gli altri e motivarli con la giusta leva motivazionale è più importante che essere motivato e cercare di imporre la tua motivazione anche a loro.

Non bisogna essere accecati dai propri obiettivi. Senza ambizione, non serve a niente capire gli altri, perché non sei disposto a pagare il prezzo. Senza energia, di nuovo non serve a niente capire gli altri. Nessuno ti seguirebbe. Senza focus, idem. Senza coraggio di combattere per le tue idee, idem. Ma pensa quanto sarebbero potenti tutte queste qualità se avessi anche una forte empatia con gli altri? Tu ce l’hai? Di solito ascolti più di quanto parli? Cerchi di immedesimarti nel prossimo? Cerchi di capirlo e capire quali sono i suoi veri obiettivi o pensi sempre solo ai tuoi obiettivi?

 

8.  Intelligenza

Come la fiducia in se stessi, anche l’intelligenza è sempre stata sopravalutata. Nel Network Marketing è molto più importante l’ambizione, il focus e l’empatia con gli altri. Possiamo considerare importante un certo tipo di intelligenza e cioè l’intelligenza emotiva di cui abbiamo parlato prima, ma essere molto bravo e molto intelligente purtroppo è poco duplicabile e a volte intimidatorio.
Le persone sono spaventate da chi sembra troppo intelligente e non sentono di poter fare le cose che loro fanno. Essere o apparire troppo intelligente può essere pericoloso.

Chi è molto intelligente tende ad avere una sicurezza di sé esagerata che spesso deborda in arroganza e spinge a fare lo sbaglio di credere di sapere tutto e di poter fare tutto da solo. Impossibile! Il Network Marketing è un business di gruppo. Inoltre, chi crede di essere troppo intelligente non prende tanto in considerazione l’opinione degli altri e chi non si sente preso in considerazione non segue un altro perché deve. Questo è uno dei peggiori sbagli che puoi fare. Essere umile è una delle più grandi forme di intelligenza. Tu lo sei?

 

Quali sono le qualità che devi sviluppare per avere tanti soldi?

 

soldi veri

Ora che hai scoperto quali sono le qualità essenziali per poter guadagnare tanti soldi nel Network Marketing, devi chiederti “Quali di queste qualità le ho già e quali devo svilupparle e rinforzarle di più?”

Sei ambizioso? Sei energico? Sei focalizzato? Hai voglia di migliorare te stesso? Hai il coraggio di farti avanti per ciò in cui credi? Hai fiducia in te stesso? Hai empatia con gli altri? Credi in te stesso?

Spesso essendo sinceri con se stessi e andando semplicemente a rinforzare il punto più debole possiamo rivoluzionare tutta la nostra vita, perché spesso, non dobbiamo fare cose straordinarie o fare cose nuove, ma smettere di fare certe cose sbagliate che continuiamo a fare. Forse lavoriamo tanto, ma non siamo focalizzati su ciò che più conta. Sai come invitare le persone a valutare la tua opportunità? Lo fai ogni giorno? Sai come sponsorizzarli? Lo fai ogni giorno? Magari è solo un problema di focus. Magari è solo un problema di ambizione.

Che cosa devi migliorare e più importante ancora… quando inizierai a farlo?

 

Come rispondere alla domanda "Che lavoro fai?"
Come rispondere alla domanda “Che lavoro fai?”

Ti hanno mai chiesto “Che lavoro fai?” senza che tu sappia cosa rispondere? La risposta a questa domanda potrebbe permetterti di iniziare una conversazione per arrivare a parlare del tuo business. Se non sai rispondere nel modo giusto però, potresti bruciarti una delle migliori occasioni per farlo.

Tu cosa rispondi quando ti chiedono che lavoro fai? Vorrei sapere la tua risposta e vorrei che la condividessi su questo blog lasciando un commento (prima di leggere l’articolo). Se lo farai, una volta letto l’articolo, capirai se rispondi nel modo giusto ai tuoi potenziali clienti oppure se devi migliorare qualcosa, però fallo per favore! Scendi in basso alla pagina ORA e lascia il commento.

Lo hai fatto? Grazie! Ora perché hai dedicato qualche attimo a sforzarti di ricordare come rispondi sarai pronto per capire l’importanza di questa risposta.


Perché é così importante la risposta a questa domanda?

 

Quando conosciamo una nuova persona (cosa che dovrebbe essere una tua abitudine di successo) una delle domande più frequenti che noi facciamo o che ci vengono fatte è proprio: “Che lavoro fai?” Questa domanda la utilizziamo anche noi nel nostro metodo di sponsorizzazione per poter individuare dei bisogni a cui fornire una potenziale soluzione: la nostra opportunità. Ma cosa dobbiamo rispondere NOI quando ci fanno questa domanda? Cosa dobbiamo rispondere NOI, se sono loro a farci questa domanda per primi?

Questa domanda è di per sé un’opportunità perché attraverso la risposta noi possiamo trasmettere al nostro potenziale cliente il valore del nostro prodotto/il valore del nostro lavoro e soprattutto il NOSTRO VALORE per incuriosirlo e per fare in modo che lui voglia saperne di più, guidando così la conversazione nella giusta direzione.

Trasmettere questo valore con facilità è qualcosa che pochi riescono a fare. La maggior parte delle persone che svolgono l’attività di Network Marketing non sanno rispondere a questa domanda. Molti direbbero “E’ difficile spiegare quello che faccio”, proprio perché non esiste un termine conosciuto da tutti come per esempio il termine “commercialista”.

Che valore trasmettiamo se per esempio rispondiamo “Sono un networker” oppure “Faccio Network Marketing”? Significa qualcosa per il nostro potenziale partner? Se non ha mai sentito parlare di Network Marketing e non è di per sé una persona curiosa, potrebbe anche NON chiederci “In che cosa consiste?” Sì potrebbe! E in quel caso potremmo ancora spiegarlo? No, perché non sarebbe interessato! Non abbiamo trasmesso niente!

Qualcuno potrebbe stare zitto e non fare nessuna domanda solo per non sembrare “ignorante”. Qualcuno potrebbe anche essere curioso e chiederlo, però ci sono abbastanza probabilità anche che non succeda, e non possiamo permettercelo.


Cosa dovremmo rispondere?

 

Qualcuno fa lo sbaglio di dire troppo poco (Faccio Network Marketing.) Qualcuno fa lo sbaglio di dire troppe cose che alla fine rischia di annoiare il potenziale partner (Tutto è iniziato quando ero piccolo. Stavo giocando con … Poi dopo qualche anno mentre giravo per il centro della città … ecc. ecc. ecc.). Qualcuno fa lo sbaglio di dire cose troppo esagerate/straordinarie (Sto aiutando migliaia di persone ad arricchirsi) magari mentre è vestito come un morto di fame. Qualcuno dice delle cose imparate a memoria trasmettendo subito al potenziale partner falsità e qualcuno non sa proprio cosa dire (Eh… è difficile da spiegare. Ancora non ho capito bene come funziona.)

La nostra risposta non dovrebbe essere una sola parola perché, come ho detto prima, non esiste un termine conosciuto da tutti. Non dovrebbe essere neanche il nome dell’azienda o del prodotto che distribuiamo. Non dovrebbe essere neanche la spiegazione del modus operandi, cioè del come viene svolta l’attività, ma soprattutto non dobbiamo utilizzare il termine “distributore” in quanto penserà subito che vogliamo o vorremmo piazzargli qualcosa. Questo non incuriosisce nessuno.

L’unica cosa che può incuriosire qualcuno è solo la scoperta di un vantaggio, di una soluzione ad un problema o di un informazione che può riguardare lui. Il termine “network marketing” potrebbe anche non riguardarlo, ma il termine “guadagnare denaro”/“essere in forma” Sì! Non so se mi spiego, dobbiamo trasmettere in modo semplice ed efficace, con una due frasi 2-3 vantaggi che lui potrebbe avere se ci conoscesse di più.

Quando conosciamo qualcuno per la prima volta non dobbiamo assolutamente cercare di convincerlo a iniziare l’attività. Dobbiamo solo conoscerlo e farci conoscere. Dobbiamo solo fare amicizia (e incuriosirlo) essendo positivi e sorridenti. Dobbiamo trasmettere che abbiamo successo, non che abbiamo bisogno di lui.


Come trasmettere subito valore quando rispondiamo alla domanda "Che lavoro fai?"

Indipendentemente da cosa vorresti vendere, se non sai descrivere i vantaggi e i benefici di questo prodotto (opportunità) non potrai mai venderlo. Quando rispondi alla domanda “Che lavoro fai”, dovresti in pratica dire 2-3 motivi del perché le persone stanno comprando i tuoi prodotti oppure svolgono insieme a te l’attività di Network Marketing. Dobbiamo quindi sempre parlare in termini di benefici, non di tecniche o di prodotti.

Dire per esempio “Il mio lavoro è quello di aiutare altre persone a essere in forma” trasmetterebbe subito un vantaggio. Se quella persona vuole essere in forma, sarà molto curiosa di approfondire. Se per esempio diciamo “Il mio lavoro è quello di aiutare piccoli imprenditori ad avere più clienti” e la persona davanti a noi è un piccolo imprenditore sarà molto curioso di sapere di più. Non siamo lì per vendere qualcosa. Siamo lì per fare amicizia, infatti nel nostro metodo, questo è l’elemento più importante dell’interazione tra noi e i nostri potenziali partner.

Quindi dobbiamo avere chiarissime alcune cose. Chi sono i nostri clienti o potenziali partner e perché svolgono l’attività? Chi stiamo aiutando noi? Chi sta aiutando i nostri prodotti? Quali bisogni soddisfiamo attraverso i nostri prodotti e attraverso la nostra attività?

Una volta che abbiamo chiare in mente queste cose dobbiamo sapere come si sentono le personeche abbiamo aiutato grazie al nostro lavoro. Quali sono le soddisfazioni che hanno? Perché sono felici di continuare a collaborare con noi? Quali sono le ragioni per cui ne sono rimasti soddisfatti? Quali emozioni hanno provato quando li abbiamo aiutati a risolvere un determinato problema? Questo è importante perché se nella risposta alla domanda trasmettiamo anche che i nostri clienti sono contenti, possiamo incuriosire ancora di più.

Un’altra cosa che conta davvero è la credibilità. Possiamo fare il nome della persona che abbiamo aiutato? Possiamo dimostrare di averlo fatto? C’è qualcuno che effettivamente è rimasto contento perché lo abbiamo aiutato?


La risposta perfetta! 

Se inseriamo nella nostra risposta 2-3 informazioni di questo genere (benefici/vantaggi/soluzioni) e davanti a noi c’è qualcuno che vorrebbe per esempio guadagnare più denaro/essere in forma (quindi se effettivamente esiste un bisogno) è molto facile creare curiosità e posizionare noi come qualcuno che potrebbe aiutarlo.

Faccio un lavoro bellissimo! (entusiasmo e felicità) Lavoro ad un progetto per aiutare le famiglie italiane (target) a crearsi una seconda entrata (bisogno che soddisfiamo/vantaggio) visto che in questo periodo per tanti le cose non vanno proprio bene. Sono proprio felice perché questa mese ho aiutato un mio amico a guadagnare 400 euro (credibilità). Possono sembrare pochi, ma alla fine, per tanti può rappresentare un’entrata secondaria importante.


Tu non saresti curioso di sapere di cosa si tratta e come si fa a guadagnare se un amico ti rispondesse così? Non sarebbe più interessante questa risposta di “Faccio Network Marketing.”?

Trasforma questa domanda in un’opportunità e impara a sponsorizzare persone in qualunque situazione! Impara il metodo di sponsorizzazione passo per passo per sapere anche come continuare la conversazione e come guidarla nella giusta direzione ogni volta che vuoi!

Buon lavoro!

Network marketing:

i 5 errori FATALI che commettono i principianti

 

Ricordi la scioccante verità che ti ho detto nell’introduzione a questo report che il 99% delle persone non riesce ad avere successo nel MLM?

Diversamente da tutti quegli esaltati che accusano le persone di non essere abbastanza motivati, credo fermamente che quel 99% siano persone sinceramente interessate al loro successo, gente laboriosa che lavora duramente per portare avanti il business ma, nonostante tutto, spendono la maggior parte del loro tempo e del loro denaro facendo solo cose sbagliate! Ecco perché ho raccolto in questa guida due liste di 10 errori comuni che che ho classificato come veri e propri pericoli in cui incorrono i neofiti del MLM e coloro che ci lavorano già da tempo.

Nel Network Marketing, proprio come nella vita reale è buona norma imparare dagli errori degli altri. Non è necessario per forza procedere sempre per prove ed errori. Non devi per forza reinventare la ruota. Questa lista di errori ti aiuterà a non perdere tempo seguendo FALSE PISTE nella GIUNGLA del Network Marketing.

 

Errore n. 1 – Cercare di capire tutto

Uno degli errori nel quale sono incappato anche io all’inizio è quello di voler comprendere tutto subito dall’inizio dell’attività. Il fatto è questo: per quanto le aziende e le upline cerchino di far sembrare “tutto semplice” ai novizi, chi entra in un network intuisce quasi subito che ci sono tante cose da imparare e che fare il MLM è un vero e proprio mestiere con il suo insieme di competenze specifiche e tecniche. In alcuni casi questa consapevolezza può generare una paralisi. In tanti (e devo dire è capitato anche a me) prima di partire, entusiasti della nuova sfida professionale, cominciano a maturare il desiderio di volerne sapere sempre di più, per essere quanto più preparati possibile quando andranno a parlare con le altre persone.

Tuttavia, se sei neofita nel tuo nuovo business, e resti seduto sulla tua comoda sedia per giorni prima di cominciare a fare telefonate, per provare tutti i prodotti, leggere tutte le brochure della società, per capire ogni singolo calcolo del piano di compensazione, e per memorizzare tutti i nomi del management della società, otterrai ben poco.

Se stai cercando di imparare tutto quello che c’è da sapere prima di partire considera che questo è il modo più lento in assoluto lento per iniziare una nuova attività. Come insegniamo nella nostra Academy “si impara molto di più da un’incontro andato male che da 100 mila libri!”

Fare network è come andare in bicicletta. Non puoi imparare a guidare leggendo il manuale di istruzioni. Per quanto buono possa essere sarà sempre un manuale teorico. Non imparerai fino a quando non comincerai a fare pratica. Si impara dalle cadute, sviluppando la volontà di non non ripetere l’errore dopo la prima caduta.

Errore n. 2 – Impegnarsi nel business solo i primi 30 giorni

Il Network Marketing non si cura del fatto che tu sia un amministratore delegato, un imprenditore, un manager, una casalinga, uno studente universitario o un mendicante. Qualunque cosa tu abbia fatto prima di entrare in un network, se sei nuovo al business, devi comunque cominciare da zero come tutti gli altri.

Non puoi pensare di guadagnare un reddito a sei cifre in 2-5 anni di tempo senza seguire il sistema proposto, imparando da chi già ci lavora.

Ti faccio un esempio per farti capire bene a cosa faccio riferimento: c’era un ragazzo una mia downline in un network che frequentavo, che era già stato un imprenditore nella vita (aveva un commercio di casalinghi) e quando è entrato nel network ha provato a farlo a modo suo, replicando schemi e strutture dei business che già conosceva.

Ha affittato un piccolo ufficio, ha assunto un po’ di personale, ha creato un team di venditori e li ha mandati in giro. Passati 2 mesi dopo decine di migliaia di euro spesi, la sua attività ha avuto fine miseramente.

Una delle ragioni principali del suo fallimento è il fatto che il network marketing non è progettato per funzionare in questo modo. Il suo team di venditori esperti provenienti da attività tradizionali non era in grado di duplicare il processo. Il team riusciva solo a vendere i prodotti ma non riuscivano a sponsorizzare persone. E quando le sponsorizzavano (e questo accadeva molto raramente) non riuscivano a farle lavorare.  Ma come forse già sai ,il network si basa sul principio della duplicazione: insegnare agli altri a fare quello che facciamo noi in prima persona.

Ogni network ha le sue upline i suoi mentori preposti a guidare il neofita gratuitamente nell’avvio della nuova attività. Il network è più simile ad una scuola che ad una rete vendita tradizionale. Una scuola dove le persone apprendono a fare business e vengono accompagnate passo passo verso il loro successo.

 

Errore n. 3 -  Mendicare la sponsorizzazione di altre persone

I nuovi distributori, coloro che sono alle prime armi nel network, fanno sempre una grande fatica a reclutare persone nella propria rete. E questa è una cosa anche normale, è una questione di “reputazione” e di “brand personale”. TI faccio un esempio per spiegarmi meglio: se fino a qualche tempo fa i tuoi amici e le persone che frequentavi, ti conoscevano per essere un idraulico, un elettricista, un dipendente della pubblica amministrazione, un commercialista o quant’altro, guarderanno con un po’ di diffidenza al fatto che sei entrato in un network. La gente non si fida subito della tua ultima iniziativa imprenditoriale, perché non ti riconoscono in quel nuovo ruolo professionale, sopratutto se in passato non sei stato un imprenditore. Ma è solo questione di tempo. Aspetta che passi il tempo sufficiente (due o tre mesi) e le persone si abitueranno al fatto che ti occupi anche di network. Il personal brand ha bisogno di un po di tempo per affermarsi .

L’errore più grande che puoi commettere in questo periodo iniziale è quello di avere fretta di crescere e cominci ad insistere per sponsorizzare altre persone finendo per diventare quello che io chiamo un mendicante di alta classe in giacca e cravatta.

Ricorda sempre che sei TU che stai offrendo loro un’opportunità e non il contrario. Tu offri loro l’opportunità per mettersi in proprio e cominciare un nuovo business. Non cercare di convincerli a tutti i costi. Considera che quando dicono “no” alla tua proposta, non rifiutano te ma un’occasione di business! Quando sponsorizzi le persone ricorda sempre di metterti nell’ottica di chi AUITA gli altri a realizzare i propri sogni e a risolvere i propri problemi finanziari. Se ti poni in quest’ottica, dal punto di vista di chi è seriamente intenzionato ad offrire un’opportunità e ad aiutare gli altri, vedrai che in pochissimo tempo tantissime persone saranno attratte da te e ti chiederanno di poter entrare in affari senza che tu debba compiere il minimo sforzo.

 

Errore n. 4 – Spiegare il business al telefono

Lo scopo di una telefonata è di invitare una persona alla presentazione di un’opportunità di business. Niente altro! Non si devono mai dare informazioni al telefono. Si rischia di perdere l’opportunità di fissare un appuntamento. Se le telefonate avessero il potere di chiudere le trattative e di convertire le persone in contratti, nessuno avrebbe più bisogno di tenere riunioni d’affari, non ci sarebbe più bisogno di venditori e di agenti di commercio. Per fortuna non è così quindi, limitati ad invitare le persone a casa tua per una chiacchierata su come diventare milionari.

Quando il tuo obiettivo è chiaro e sei consapevole del fatto che stai solo invitando una persona ad una semplice presentazione eviterai di confondere la gente parlando del business, del prodotto o del piano compensi. L’altra persona avrà sempre la possibilità di dirti di “no” una volta assistito alla presentazione ma lo farà solo dopo aver ascoltato tutta la tua proposta.

Non sottovalutare mai il valore di una telefonata. Una telefonata fatta bene può aumentare anche del 600% (sei volte tanto) le possibilità di successo. Saper impostare una telefonata è una vera e propria competenza. Considera che per noi questo argomento è così tanto importante che nella nostra Network Marketing Academy abbiamo scelto di dedicarvi già nel primo mese una intera lezione e distribuiamo anche una serie di 7 di script telefonici pre-impostati da utilizzare nella tua attività quotidiana.

 

Errore n. 5 – Dire che non si tratta di Network Marketing

La maggior parte dei neofiti ha una paura spropositata e prova un enorme imbarazzo quando i prospect (le persone alle quali vuole fare la proposta) pongono una di queste spaventose domande:

  • Ma questo è un Multilivello?
  • Ma questa una di quelle cose che ha a che fare con il Network Marketing?
  • Ma questa una vendita piramidale?
  • Stai cercando di reclutarmi in una struttura di vendita diretta?

La maggior parte dei networker inesperti, quando sente una di queste domande va subito in panico, farfugliando cose del genere “Ehm … Ehm, no non la mia struttura. Sì è MLM, ma non siamo veramente una vendita … va be’ ciao !”

Mai e poi mai mentire ai tuoi prospect. La menzogna e l’incertezza gettano una cattiva luce su di te e le persone non sono stupide. O dici loro in anticipo che è un network marketing (dovremmo essere sempre orgogliosi del fatto che siamo in un settore che produce ogni anno svariati milioni di euro di fatturato), oppure capovolgi la domanda, quando ti viene formulata chiedendo: “Che cosa sai su MLM?“, per poi procedere alla risposta delle eventuali obiezioni.

Ricordati: se nascondi quello che stai facendo, se non sei trasparente nella comunicazione, se dici bugie, i tuoi potenziali clienti penseranno che dovranno fare lo stesso nel caso decidano di unirsi a te.

 

HEY TI È PIACIUTO QUESTO ARTICOLO ?

Condividilo anche su LinkedIn con i tuoi contatti  Clicca su Share qui sotto e fallo leggere anche ai tuoi amici e colleghi

network marketing Survival Guide La guida definitiva per non perdersi nella GIUNGLA del Network MarketingRISORSE UTILI

Ancora non lo hai Letto ? è Gratis affrettati a scaricarlo

Network Marketing Survival Guide -La guida definitiva per non perdersi nella GIUNGLA del Network Marketing”, ti insegnerà come raggiungere grandi obiettivi e alti livelli di soddisfazione con la tua attività!

  • Ottieni la “Mappa per orientarti nel mondo del Network Marketing
  • Le 10 FATALI Minacce in cui incorrono tutti i principianti 
  • Le 10 FATALI Minacce in cui incorre chi si sente già un Veterano del MLM
  • Le 5 competenze per il networker di successo

 

 

Costruisci il tuo business di Network Marketing

Jim Rohn 

 

jim rohn

Forse una delle persone che ha avuto un maggior impatto sulla mia crescita è proprio Jim Rohn, mentore di Anthony Robbins e di tantissimi altri personaggi che hanno creato la storia della crescita personale. Lui mi piace in particolar modo perché gran parte del suo lavoro è stato dedicato al Network Marketing. Viene citato praticamente da chiunque sia nella nostra industria e se non sai chi è, ti consiglio di andare ad informarti, a leggere i suoi libri e a sentire i suoi audio. In questo articolo farò un brevissimo riassunto di un suo audio sul Network Marketing, raccogliendo qualche idea che mi è piaciuta. 

Penso di averlo ascoltato per mesi interi mentre facevo il manovale. Mi ricordo che salivo sul furgone e mentre mio padre guidava io me lo ascoltavo. Lo ascoltavo quando tornavo a casa e ogni volta che il mio lavoro non richiedeva il parlare con altri. Ho proprio un immagine chiara cristallina di due volte quando lo stavo ascoltando perché aveva fatto due battute che mi fecero ridere. Una volta mi trovavo davanti alla betoniera e la riempivo guardando la casa enorme del signore per cui io dovevo costruire la piscina. La seconda volta quando ero a correre un mattino che non andai a lavorare. 

Dopo un paio d’anni, questi giorni ho riascoltato questo audio, che parla proprio del Network Marketing e che si intitola Build Your Network Marketing Business, ed era come se la mia mente lo sapesse già a memoria. Ero stupito dal fatto che sapevo finire ogni sua frase con le parole che diceva. Incredibile.  

La filosofia che ha cambiato la mia vita

Quello che secondo Jim Rohn fa la differenza nella nostra industria, non è il prodotto o l’azienda, ma la nostra filosofia personale di vita e di business. Tutti nelle proprie aziende abbiamo gli stessi prodotti, che hanno lo stesso prezzo, lo stesso marketing e lo stesso piano compensi, ma la differenza la fa la filosofia secondo la quale viviamo e lavoriamo. I 5 elementi cardine della sua filosofia sono: 

1. I profitti sono migliori di uno stipendio. Lo stipendio ti aiuta a sopravvivere, ma i profitti ti aiutano a creare una fortuna. La maggior parte delle persone, ovviamente abituate dal sistema non capiscono la differenza tra uno stipendio e il guadagno derivato da un’attività in proprio come per esempio il Network Marketing. Infatti nessuno stipendiato è mai diventato ricco. 

2. La magia del part time. Il suo primo obiettivo nel Network Marketing è stato lavorare part time per creare il suo futuro e guadagnare lo stesso ammontare di denaro che guadagnava lavorando full time con il suo lavoro. E’ riuscito a farlo in 6 mesi. Il suo secondo obiettivo è stato quello di guadagnare 2 volte più di quello che guadagnava lavorando full time al suo lavoro, continuando sempre a lavorare part time nel Network Marketing. Perché? Perché nessuno poteva non voler ascoltare la sua storia “Ho trovato un modo per guadagnare 2 volte il mio stipendio, lavorando part time, vorresti sapere la mia storia?” Secondo voi chi gli avrebbe risposto di no? STRAORDINARIO! 

3. Non è ciò che ti accade che determina il tuo futuro, ma come reagisci a ciò che ti accade. Non è il vento che determina la direzione di una barca, ma come viene utilizzata la vela e lo stesso vento è uguale per tutti. Se qualcuno ci arriva, dipende solo da come utilizza la vela. Egli dice “Non desiderare che sia più facile. Desidera essere più forte tu. Non desiderare meno problemi. Desidera più capacità. Non desiderare meno sfide. Desidera essere più saggio. Senza sfide non puoi crescere. Senza sfide non puoi diventare ricco.” 

4. La legge della media. Se fai qualcosa per abbastanza tempo, ci sarà una media nei risultati. Se parli con 10, magari 1 ti dirà di sì. Questa media tende a continuare, quindi se parli con altri 10, un altro ti dirà di sì. La cosa più bella che spiega a questo punto è che questo ci permette di vincere anche se non siamo molto bravi, perché possiamo fare in termini di numeri, quello che non possiamo fare in termini di capacità. Se tu sei bravo e convinci 9 persone su 10, parli con 10 e hai 9. Se io riesco a fare solo 1 su 10, parlo con 100 e ho vinto io. 

5. La legge del seminare e raccogliere. Questa forse è la più bella perché racconta di un uomo che seminava e aveva tanta ambizione e dei semi buonissimi. Le sue sfide stavano nell’accettare alcune cose che all’inizio non riusciva ad accettare proprio come i neo-networker alle prime armi nel nostro business.

  • La prima è che gli uccellini mangeranno alcuni semi e noi non possiamo fare nulla. Succederà e basta. Rincorrere gli uccellini può servire a qualcosa? No. Che cosa significa questo per il nostro business? Qualcuno che inviteremo al meeting non verrà perché qualcun altro gli dirà di non venire. Accettalo e basta. Se rincorri gli uccellini e lasci il campo, porterai a termine il tuo obiettivo?
  • La seconda è che alcuni semi cadranno in alcuni posti del terreno un po’ più rocciosi, dove non potranno crescere. Anche se i tuoi semi sono straordinari, anche se tu hai molta ambizione non puoi farci niente. Alcune persone, per le influenze della famiglia/amici ecc., non cresceranno per via del terreno poco fertile.
  • Il terreno da una parte sarà più fertile e da un’altra meno fertile. Anche se i tuoi semi sono straordinari e tu hai molta ambizione, questo non può cambiare la situazione. Da una parte, il terreno darà più frutti, da una parte di meno. E va bene così. Qualcuno nel business farà il 10%, qualcun altro l’80%. Non puoi cambiare gli obiettivi e le ambizioni delle persone.

Cosa c’è da imparare qui? C’è solo da accettare che alcune cose sono in un determinato modo e che non le possiamo cambiare. Non possiamo rincorrere gli uccellini. Non possiamo volere che la terra sia più fertile, anche se siamo ambiziosi. Possiamo però mettere più semi di quanti possono mangiare gli uccellini. Possiamo parlare con più persone.  

Le capacità che mi hanno cambiato la vita

La filosofia non basta. Bisogna anche sviluppare e migliorare sempre di più le nostre capacità. Ieri abbiamo parlato dell’avere il coraggio di diventare straordinario nel nostro lavoro. Le capacità da sviluppare secondo Jim Rohn sono queste: 

1. Trovare un cliente e imparare a fare una vendita. Fortunatamente nel nostro lavoro non bisogna essere degli scienziati, perché dobbiamo condividere più la nostra esperienza da cliente soddisfatto che “piazzare della merce”. “Se imparerai a fare e a insegnare questo, sarai ricco.” 

2. Sponsorizzare. Leggete con attenzione il modo in cui lui vede quest’abilità. Vi può cambiare il business. “Essere uno sponsor è come essere un ponte. Si ha l’obiettivo di portare le persone dal buio alla luce, dallo scetticismo alla fede, dal non sapere nulla al sapere, dal non avere fiducia in sé all’averla, dallo scoraggiamento al riconoscimento. Tu hai le risposte e devi aiutare le persone ad attraversare il ponte, a vedersi migliori di quello che sono oggi, vedendo in loro ciò che loro ancora non sono in grado di vedere. Tu sei il ponte e questa posizione è qualcosa di straordinario. Potrai avere un impatto su centinaia e se vuoi, migliaia o decine di migliaia di persone e la paga è proporzionata.” 

3. Imparare a lavorare in gruppo. Potrebbe essere sfidante, ma una volta realizzato, è magico. Le testimonianze di più persone messe insieme potrebbero fare quello che tu da solo non potresti mai fare. Alcune capacità di alcune persone potrebbero aiutare tutti gli altri. Insieme si può arrivare ovunque. Da sole a casa, le persone non fanno quello che potrebbero fare in un’ambiente stimolante creato da te. Il gruppo è potentissimo. 

4. La comunicazione  e soprattutto l’abilità di ispirare gli altri a guardare un po’ più lontano, a vedersi migliori di quello che sono oggi, più ricchi di quello che sono oggi, più capaci tra un anno di quanto lo sono oggi. Come lo si fa? Con il propri esempio e con la propria testimonianza o con la testimonianza degli altri “Se posso farcela io, lo puoi fare anche tu. Se può farlo lui, lo puoi fare pure tu.” 

5. Imparare a lavorare con le persone che meritano di essere aiutate, non con le persone che hanno bisogno di essere aiutate. Questo è uno sbaglio che facciamo un po’ tutti. Ci innamoriamo del potenziale delle persone e non della loro voglia di lavorare. Jim Rohn dice che puoi aiutare 1000 persone, ma non puoi portare sulle tue spalle 3. Il peso è troppo grande. Forse puoi portare sulle spalle 1 e solo per poco tempo, ma già con 2 diventi pazzo. 

Non sono i soldi ciò che ti fa diventare ricco ma le capacità. Tanti soldi e niente capacità, vai alla rovina. Tanti soldi ma niente ambizione e coraggio, vai alla rovina. Un po’ di soldi, con un po’ di ambizione e con la capacità di fare un invito o di sponsorizzare… puoi cambiare il mondo! 

Abbi il coraggio di essere straordinario!

8 qualita’ indispensabili per TANTI fare soldi nel Network Marketing8 qualita’ indispensabili per TANTI fare soldi nel Network Marketing

8 qualita’ indispensabili per fare TANTI SOLDI nel Network Marketing

 

Sai cosa serve per fare soldi veri nel Network Marketing? Ci sono delle qualità particolari che non tutti hanno, ma che differenziano chi fa soldi da chi non li fa. Molti non fanno altro che partecipare alla realizzazione dei sogni degli altri, anche se sembra stiano rispettando tutte le regole.

Purtroppo o per fortuna, anche nel Network Marketing, nonostante sia uno dei business più semplici del mondo, come in qualunque altro settore per avere successo, ci vogliono delle caratteristiche che hanno solo i campioni.  Non dico che non tutti possono fare soldi, perché infatti la porta è aperta a tutti. Dico solo che pochi hanno le caratteristiche necessarie per raggiungere le vette più alte del piano marketing. Per fortuna però queste qualità possono anche essere sviluppate e gli esempi di ogni azienda ce lo dimostrano.

Se accettiamo che il cambiamento è possibile e se siamo sinceri con noi stessi, guardando sia i nostri punti forti che i nostri punti deboli perché spesso non vediamo quanto siamo bravi o magari pensiamo di essere più bravi di quanto in realtà siamo, e se individuiamo anche quali sono le qualità che dobbiamo sviluppare per avere leadership e influenza sugli altri, allora possiamo inevitabilmente realizzare qualunque obiettivo nel Network Marketing.

Credi che il cambiamento sia possibile? Rispondi ora. Se la tua risposta è No e se non credi realmente che tu puoi diventare una persona di successo, non continuare più neanche a leggere questo articolo. Se invece credi che il cambiamento sia possibile, la prossima domanda è: Sai quali sono i tuoi punti forti e quali sono i tuoi punti deboli? Se hai bisogno di un parere sincero parla con un esperto (possibilmente un upline di successo) e chiedigli di indicarteli. Poi dedicati a sviluppare queste 7 abilità importanti per fare soldi nel Network Marketing. Quali sono?

 

1. Ambizione

Questa è la qualità più importante in assoluto perché senza di essa niente è possibile. Guadagnare tanti soldi nel Network Marketing richiede tanti sforzi, tanto impegno e tanta perseveranza e se non c’è quella forza dentro di noi che ci spinga a fare quelli sforzi  e a pagare il prezzo, ovviamente non si può raggiungere il successo.

Questa è la più importante, ma anche la più rara in assoluto. La maggior parte delle persone non raggiunge i propri obiettivi non perché non è capace a fare il lavoro, ma perché non ha l’ambizione di non mollare e di continuare a spingere quando è difficile, quando si ricevono i No, quando le persone non si presentano al meeting ecc..

L’ambizione è una qualità molto più rara dell’intelligenza. Come vedremo l’intelligenza è una qualità importante, ma nel mio elenco ha l’importanza minore e infatti la tratterò per ultima. Perché? Semplicemente perché se sei intelligente ma non hai l’ambizione, puoi considerare di non esserlo, perché stai sprecando il tuo potenziale. E’ una cosa intelligente sprecare il proprio potenziale? No! Tu hai ambizione?

 

2. Energia

Questa è una qualità a cui in passato ho dato poca importanza, perché ho ritenuto che saper fare le cose era più importante. Ho sempre cercato il “come”, ma alla fine ho capito che il come è solo il 5% della ricetta del successo. Molti fanno questo sbaglio e continuano a cercare metodi, quando in realtà dovrebbero trovare dentro di loro, l’energia che sposta le montagne.

Cos’è l’energia che sposta le montagne? E’ semplicemente la manifestazione più naturale della tua ambizione. E’ parlare con il cuore e urlare il sogno che hai dentro, senza pensare a cosa pensa la gente. E’ il continuo agire senza sosta perché ci credi e perché credi che raggiungere quel sogno è più importante di qualunque cosa. L’energia che sposta le montagne è contagiosa come la rabbia e la felicità. Questa energia ispira e le persone seguono chi ce l’ha energia, non chi sa come fare. La gente segue chi segue il proprio cuore, non il parere degli altri.

Chi ha ambizione, ha energia e non ascolta nessuno che gli dice che il suo sogno è impossibile. Se guardi i più grandi leader della tua azienda, vedrai quell’energia. Spesso non sembrano dei “geni”, ma vincono perché hanno energia. Tu hai la loro energia?

 

 3. Focus

Avere ambizione ed energia non basta. Bisogna concentrare queste due forze su poche cose per diventare sempre più bravo in quelle poche cose. Se siamo dispersivi, sprechiamo le due forze più importanti del mondo.

I raggi del sole possono essere considerati la forza più grande del mondo, ma se questi raggi vengono indirizzati tutti in uno stesso punto, con una lente di ingrandimento, che cosa succede all’oggetto di questa grande forza? Questo è il potere del focus. Questo è il potere del concentrare tutte le forze su poche cose invece che su tante.

Per questa ragione bisogna fare un solo Network. Non riesco a capire come facciano tanti a sperperare le loro forze “facendone” più di uno. Anche se si è nel peggiore dei network, con una grande ambizione energia e con un grande focus, si può guadagnare talmente tanto che non puoi immaginare.

Chi ha focus e lavora in un solo network sviluppa delle relazioni molto più forti con i membri del team. Senza focus, questo è impossibile, ma focus non significa solo fare un solo network. Significa concentrarsi all’interno di quel network sulle attività che generano più risultati, come per esempio invitare le persone a valutare la tua opportunità! Tu hai focus?

 

 4. Voglia di migliorare se stessi

Il focus ci permette di diventare sempre più bravi se abbiamo voglia di migliorare noi stessi, essendo riflessivi sul nostro lavoro e chiedendoci sempre “Che cosa ho imparato? Che cosa ho fatto bene? Che cosa ho fatto male? Che cosa posso migliorare?

Essere riflessivi sui propri comportamenti e i comportamenti degli altri può portarci al miglioramento molto più rapidamente. Una cosa molto importante è la lettura. Non potrò mai sottolineare abbastanza l’importanza della lettura in questo settore. Se leggessimo un libro alla settimana, questo potrebbe essere il catalizzatore più importante della nostra attività. Ovviamente deve andare di pari passo con il lavoro.

Molte volte le persone fanno lo sbaglio di concentrarsi di più sull’auto-miglioramento attraverso la lettura che sul lavoro vero e proprio. La sola lettura, senza azione è il più grande pericolo del Network perché può trasformarsi in una paralisi. Troppe informazioni di solito bloccano la gente. Il Network Marketing è un business molto semplice e deve rimanere semplice. Cerca di attuare il miglioramento attraverso l’osservazione e l’analisi di ciò che fai, non di ciò che potresti fare. Non so se mi spiego. Non diventare un pensatore. I pensatori non guadagnano un tubo.

 

 5. Coraggio di farti avanti e lottare per cio’ in cui credi

Molte persone non hanno il coraggio di esprimere il proprio punto di vista quando si presenta l’occasione. Molte persone preferiscono rimanere nell’ombra. Molte persone spesso non combattono per le proprie idee. Ezra Pound lo diceva molto bene:

“Se un uomo non è disposto a lottare per le sue idee, o le sue idee non valgono nulla, o non vale nulla lui.”

La gente segue questo tipo di persone proprio perché la gente in generale non ha questa forza. Molti cercano di evitare il “conflitto”, “lo scontro” o anche un semplice “confronto”, perché potrebbero rappresentare delle situazioni difficili e “rischiose”. Preferiscono di più “pensarlo, senza dirlo”. Non hanno il potere di sopportare la pressione sociale rimanendo con la schiena dritta davanti a chi gli dice loro che quello che pensano sia sbagliato.

Spesso nelle interazioni sociali vincono, non le persone che la pensano nel modo giusto, ma le persone che hanno la forza di combattere per le proprie idee. Chi ha questa forza, di solito è seguito dagli altri proprio perché gli altri non ce l’hanno. Tu ce l’hai?

 

 6. Fiducia in se stessi

La gente segue chi crede in se stesso e crede di meritare tanto perché queste persone agiscono e si comportano in una maniera che ispira fiducia. Chi non crede di meritare tanto, chi non crede di valere tanto ha un atteggiamento debole e gli altri non si sentono al sicuro, non sentono di fare la scelta giusta a lasciarsi guidare da qualcuno che è più debole di loro.

Volevo mettere questa qualità come prima qualità necessaria per fare soldi, ma mi sono reso conto che l’ambizione, il focus, la voglia di migliorare se stessi ed il coraggio sono più importanti e possono aiutarci a creare anche fiducia in noi stessi.

La fiducia in se stessi, come anche l’intelligenza sono importanti, ma se non si ha ambizione, sono inutili perché non basta credere di potercela fare e avere veramente le capacità di potercela fare. Bisogna anche VOLERLO FARE. Tu vuoi farcela? Le tue azioni lo dimostrano? Oggi hai fatto qualcosa o hai solo pensato che puoi farcela?

 

 7. Empatia con gli altri

I più grandi politici, diplomatici, negoziatori, venditori, insegnanti di successo e terapisti hanno avuto questa grande capacità che è la capacità di capire gli altri, di capire le loro emozioni ed essere in grado di mettersi nei loro panni. Chi è bravo a leggere i pensieri e le emozioni degli altri ha un potere grandissimo.

Spesso è qui che sbaglia chi ha troppa ambizione o è troppo intelligente. Si focalizza troppo sull’obiettivo e non da tanto peso a ciò che pensano gli altri, dimenticando che da solo nel Network Marketing non puoi fare nulla e spesso capire gli altri e motivarli con la giusta leva motivazionale è più importante che essere motivato e cercare di imporre la tua motivazione anche a loro.

Non bisogna essere accecati dai propri obiettivi. Senza ambizione, non serve a niente capire gli altri, perché non sei disposto a pagare il prezzo. Senza energia, di nuovo non serve a niente capire gli altri. Nessuno ti seguirebbe. Senza focus, idem. Senza coraggio di combattere per le tue idee, idem. Ma pensa quanto sarebbero potenti tutte queste qualità se avessi anche una forte empatia con gli altri? Tu ce l’hai? Di solito ascolti più di quanto parli? Cerchi di immedesimarti nel prossimo? Cerchi di capirlo e capire quali sono i suoi veri obiettivi o pensi sempre solo ai tuoi obiettivi?

 

8. Intelligenza

Come la fiducia in se stessi, anche l’intelligenza è sempre stata sopravalutata. Nel Network Marketing è molto più importante l’ambizione, il focus e l’empatia con gli altri. Possiamo considerare importante un certo tipo di intelligenza e cioè l’intelligenza emotiva di cui abbiamo parlato prima, ma essere molto bravo e molto intelligente purtroppo è poco duplicabile e a volte intimidatorio.

Le persone sono spaventate da chi sembra troppo intelligente e non sentono di poter fare le cose che loro fanno. Essere o apparire troppo intelligente può essere pericoloso.

Chi è molto intelligente tende ad avere una sicurezza di sé esagerata che spesso deborda in arroganza e spinge a fare lo sbaglio di credere di sapere tutto e di poter fare tutto da solo. Impossibile! Il Network Marketing è un business di gruppo. Inoltre, chi crede di essere troppo intelligente non prende tanto in considerazione l’opinione degli altri e chi non si sente preso in considerazione non segue un altro perché deve. Questo è uno dei peggiori sbagli che puoi fare. Essere umile è una delle più grandi forme di intelligenza. Tu lo sei?

 

Quali sono le qualita’ che devi sviluppare per fare tanti soldi?

soldi veri

Ora che hai scoperto quali sono le qualità essenziali per poter guadagnare tanti soldi nel Network Marketing, devi chiederti “Quali di queste qualità le ho già e quali devo svilupparle e rinforzarle di più?”

Sei ambizioso? Sei energico? Sei focalizzato? Hai voglia di migliorare te stesso? Hai il coraggio di farti avanti per ciò in cui credi? Hai fiducia in te stesso? Hai empatia con gli altri? Credi in te stesso?

Spesso essendo sinceri con se stessi e andando semplicemente a rinforzare il punto più debole possiamo rivoluzionare tutta la nostra vita, perché spesso, non dobbiamo fare cose straordinarie o fare cose nuove, ma smettere di fare certe cose sbagliate che continuiamo a fare. Forse lavoriamo tanto, ma non siamo focalizzati su ciò che più conta. Sai come invitare le persone a valutare la tua opportunità? Lo fai ogni giorno? Sai come sponsorizzarli? Lo fai ogni giorno? Magari è solo un problema di focus. Magari è solo un problema di ambizione.

Che cosa devi migliorare e più importante ancora… quando inizierai a farlo?